I ragazzi leggono di Mara Dompè

La mia famiglia mi somiglia

La collana di Minibombo “Bombi di cartone”, rivolta ai più piccoli, si arricchisce di due novità fresche di stampa entrambe dedicate all’universo familiare ed entrambe firmate dalla grafica, autrice, illustratrice Teresa Sdralevich, artista di origine milanese trapiantata in Belgio. 
Il primo volume è il gradito ritorno, in una nuova veste dai colori più brillanti, dell’albo “La mia famiglia è uno zoo”: quasi come in un album fotografico di famiglia, ci vengono presentati mamma, babbo, fratellini, nonni, zie e cugini; curiosamente, tutti quanti hanno una caratteristica fisica o caratteriale che li apparenta a un qualche animale, dal papà porcospino al fratello koala. 
E questo allegro gioco di apparentamenti continua anche nel secondo titolo, “La mia famiglia mi somiglia”. Al centro di tutto, la quanto mai diffusa abitudine di trovare somiglianze, più o meno probabili, tra un bambino e la sua cerchia parentale. L’autrice si diverte a modificare i lineamenti della bambina protagonista della storia a seconda dei tratti somatici della persona cui si ritiene debba, di volta in volta, somigliare. 
Ma non stiamo esagerando?, sembra chiedersi sempre più perplessa la bambina. In effetti, sì: e il risultato è piuttosto divertente.
 
Teresa Sdralevich, La mia famiglia mi somiglia, 
Minibombo, 
9,90 euro