Saluzzo: Da sabato 25 giugno in via Volta

Il carcere va al mercato

Al mercato cittadino arrivano i prodotti del carcere. A partire da sabato 25 giugno, il tradizionale “mercà d’le fômne” in via Volta si arricchisce di un nuovo banco. Sarà allestito della cooperativa Voci erranti che gestisce il biscottificio all’interno dell’istituto penitenziario di Regione Bronda e, da marzo, anche l’orto sociale “Giust’Orto” dedicato alla memoria di un anziano detenuto che aveva iniziato a coltivare le prime verdure.
Al mercato ci saranno, dunque, i prodotti del biscottificio (biscotti, pizza, salatini), la verdura e la frutta coltivata nell’orto.
«Ringraziamo l’amministrazione saluzzese che ci consente di essere presenti come bancarella del mercato sociale – dice Grazia Isoardi di Voci Erranti -. Portare i prodotti fuori dal carcere ha lo scopo di creare un ponte con il resto della comunità».