Saluzzo: In Cattedrale la prima serata

Michael Davide Semeraro apre il Convegno

Fratel Michael Davide Semeraro, monaco benedettino, ha aperto, giovedì 1° ottobre, l’annuale convegno diocesano, predisposto quest’anno nella cattedrale saluzzese. Una riflessione, la sua, incentrata sulle possibilità offerte da questo anno difficile, tra isolamento, paure, incertezze. Una meditazione lucida, che pone l’accento sui comportamenti mondani dell’Occidente, incredulo di finire sotto scacco a causa di un virus. «Il mondo occidentale si è scoperto vulnerabile dalla pandemia» ha rimarcato il religioso. «Non credeva di esserne toccato. Questo ci ridesta sul fatto che nessuno può vantare diritti assoluti.» La ricetta per non soccombere al Covid come a qualunque prova cui ti sottopone la vita quotidiana, è legata al cammino per una “rinascita dal basso”, concependosi cristiani che si sentono irrilevanti perché ciò che conta è trasmettere l’amore (incondizionato) del Padre. 
Venerdì 2 ottobre alle 20.45 sarà la volta della presentazione della Lettera pastorale di mons. Vescovo e di Padre Zeno del Monastero di Pra d’ Mill. 

Questo sito utilizza cookies per offrirti un'esperienza di navigazione migliore. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies. Maggiori informazioni.